Giro del Monte Disgrazia

Trekking

Giro del Monte Disgrazia

Tra Masino e Malenco

Una traversata a piedi di quattro giorni sul versante meridionale del gruppo Masino-Bregaglia-Disgrazia; un percorso ad anello per rimirare tutti i versanti di una delle cime più eleganti delle Alpi. Alcuni passaggi di stampo alpinistico si alternano a tratti su sentiero attraverso colli, valloni solitari e villaggi alpini fermi in un’atmosfera di alpinismo di un’epoca ormai lontana.

Programma

giorno 1: appuntamento in Val Masino. Partenza a piedi da Preda Rossa e per il Passo di Corna Rossa discesa in Val Torreggio al Rifugio Bosio (disl. in salita 900m, in discesa 800).
giorno 2: per il Passo Cassandra se in buone condizioni, oppure per il Passo Ventina si effettua una lunga traversata sino a Chiareggio, ove si pernotta (disl. in salita 1000m, in discesa 1300).
giorno 3: risaliremo la Val Sissone e per il Passo di Mello giungeremo nell’alta Val di Mello (Val Cameraccio) presso il bivacco Kima ove si pernotterà (disl. in salita 1300m, in discesa 300).
giorno 4: salita alla Bocchetta Roma e discesa a Preda Rossa alle auto (disl. in salita 300 m, in discesa 900).

Considerazioni

Si tratta di un percorso originale ed inedito, al di fuori delle rotte più frequentate. Le difficoltà tecniche sono concentrate nel superamento dei colli Passo Cassandra e Passo di Mello, ove è necessario procedere legati sia su ghiacciaio che per rocce facili a tratti attrezzate. Altro tipo di difficoltà è poi data dalla progressione su terreno privo di sentiero e quindi con anche problematiche di orientamento. Alla luce di queste caratteristiche è un percorso rivolto ad escursionisti esperti con buon allenamento, che, con la presenza di una Guida Alpina, sapranno certamente affrontare le difficoltà senza troppi patemi, godendo appieno della bellezza dei luoghi visitati.

estate 2018

Alpi Retiche

€ ___